Liceo Artistico Statale "Osvaldo Licini"

Nel 1959 la Scuola viene istituita come Istituto d’Arte dall’evoluzione di una Scuola Provinciale, già operante dal 1956, che aveva un Corso triennale di  “Fotografia ed Avviamento alle Arti Grafiche”. La Scuola si articola in due Sezioni: “Fotografia Artistica” e “Arti Grafiche”.

1963   L’Istituto d’Arte si arricchisce di una terza Sezione: “Arte Pubblicitaria”.

1972  La Scuola diventa “Istituto Statale d’Arte” (ISD’A) e viene intitolata al grande pittore Marchigiano del Novecento “Osvaldo Licini”. I corsi scolastici da triennali diventano quinquennali, con l’aggiunta di un Biennio Sperimentale.

1995  Viene attivato il “Progetto Michelangelo”. Ai tre Corsi di Ordinamento (Fotografia Artistica, Arti Grafiche, Arte Pubblicitaria) vengono affiancati tre Corsi Sperimentali: “Grafica”, “Immagine Fotografica, Filmica e Televisiva”, “Rilievo e Catalogazione dei Beni Culturali”.

2010  L’Istituto Statale d’Arte diventa, in base alla Riforma della Scuola Secondaria Superiore, Liceo Artistico “Osvaldo Licini” con quattro Indirizzi: “Arti Figurative”, “Architettura e Ambiente”, “Audiovisivo e Multimediale”, “Grafica”.

2015  Inaugurazione del “Museo della Stampa D’Arte” presso i locali dell’originale Laboratorio Calcografico dell’Istituto Statale d’Arte. L’esposizione permanente è dedicata alla storia della Stampa attraverso i secoli, dalla xilografia alla calcografia, dalla serigrafia alla tipografia, dalla litografia alla stampa offset fino alla rivoluzione digitale.

Ultima modifica il 05-07-2021 da PATRIZIA CIUCCI